Bisturi per pedicure come si usa? Qui la guida che cercavi

Dei piedi ben curati, come anche le mani, possono davvero dire molto di noi. Certamente danno l’impressione di una persona attenta, che tiene ad essere sempre in ordine. 

Soprattutto nei periodi estivi, sappiamo quanto questo sia vero e quanto i piedi siano esposti anche a sguardi poco discreti. Nel momento dell’anno in cui sono più scoperti che mai, in molti corrono ai ripari dopo i lunghi mesi nei quali sono stati protetti da calze spesse e scarpe pesanti.

Ma non si tratta solo di una questione estetica, spesso lo si fa anche per la propria comodità o la propria salute. L’insorgere di calli o duroni può, infatti, causare non poco fastidio e a volte dolore, al punto da non riuscire neanche a camminare bene.

Questi fastidi possono, però, essere evitati prendendosi buona cura dei propri piedi, sia a casa che dall’estetista, assicurandosi nel primo caso di usare solo prodotti di qualità, come tutti quelli che si trovano qui sul sito di Passione Professionale, azienda che da oltre vent’anni si occupa di forniture per estetiste, parrucchieri e barbieri. 

Selezioniamo meticolosamente tutti i marchi che proponiamo così da avere in gamma solo i migliori prodotti per la cura della persona, dei capelli e molto altro.

Tra tutti gli strumenti presenti per effettuare una pedicure con i fiocchi, sicuramente salterà all’occhio il bisturi. Un attrezzino che potrebbe quasi spaventare, ma in questo articolo ci proporremo di rispondere proprio alla domanda: ma il bisturi per pedicure come si usa? Lo spiegheremo di seguito, descrivendo anche come effettuare una buona routine per avere dei piedi sempre al top.

Bisturi per pedicure: come si usa e il processo step by step

Prima di passare a capire come usare il bisturi per pedicure, è importante sapere che la pelle va preparata adeguatamente. I piedi, infatti, essendo spesso oggetto di cure minori rispetto al viso o al corpo ed essendo anche più esposti a diversi tipi di stress, presentano una pelle più secca e dura. 

Lavorare in questo modo sarebbe impossibile senza farsi male, per questa ragione la prima cosa da fare è mettere a bagno i piedi per almeno 10 o 15 minuti, per poi iniziare a limare leggermente la pianta del piede con un’apposita spatola. A questo punto, si può passare ad eliminare i tanto odiati calli utilizzando il bisturi per pedicure.

Questo passaggio non è affatto semplice perché il rischio di sbagliare è dietro l’angolo, creando delle irritazioni e peggiorando di conseguenza la situazione. Nonostante il bisturi per pedicure si presti perfettamente al compito, vista anche la sua forma particolarmente adatta, il suo uso richiede anche una buona dose di manualità

L’esperienza, in questi casi, aiuterà anche nella scelta delle dimensioni del bisturi da utilizzare. Esistono in commercio sia i bisturi a lama fissa di pochi millimetri, adatti per lavorare su piccoli calli, come quelli di grandezze maggiori o anche degli usa e getta, sempre di svariate dimensioni. In questi casi si dovranno cambiare le lame che sono in acciaio o alluminio, da inserire nel manico che può anch’esso essere in acciaio o plastica.

Ma come si usa il bisturi per pedicure? 

  1. Innanzitutto è necessario posizionare le lame in orizzontale e iniziare a raschiare pian piano la superficie dei calli, senza andare troppo in profondità. 
  2. Non appena la pelle inizierà ad essere liscia, si può considerare il callo eliminato.

L’effetto prodotto dalle lame del bisturi non è quello di tagliare il callo, ma di sbriciolarlo lentamente, così che sarà più facile capire quando fermarsi ed evitare di farsi male. 

Una disattenzione o un’eccessiva pressione potrebbero portare ad asportare troppa pelle, lasciando la pianta del piede totalmente nuda, causando dolore non solo quando si cammina, ma anche solo stando in piedi o indossando delle scarpe. Nei casi più estremi, un danno di questo tipo potrebbe portare anche allo sviluppo di un’infezione, è quindi bene prestare la massima attenzione.

Una volta ultimato il lavoro con il bisturi, si dovrà passare nuovamente la spatola sulla pianta del piede, azione che permetterà di eliminare ogni residuo di pelle morta, per poi massaggiare i piedi con un’apposita  crema idratante.

Ecco che ora i vostri piedi saranno pronti per la prova sandali e in tempi davvero brevi, sia che decidiate di provare a casa, se la manualità è abbastanza buona da concederlo, sia che si decida di rivolgersi a dei professionisti. Qualunque sia la scelta, l’importante è non perdere mai di vista la salute dei nostri piedi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email